Da un romanzo ad un concept album. Fuori ora “L’Occhio Sinistro Di Dio” de La Nera Cantoria

Un romanzo che ispira delle canzoni, delle canzoni che ispirano altri musicisti, una catena virtuosa che aiuta a scendere negli inferi di un racconto violento ed oscuro, urbano ma primordiale nel contempo, tutto questo è “L’occhio Sinistro Di Dio” primo romanzo di Massimiliano Zorzi, e Lp di debutto del collettivo musicale de La Nera Cantoria.
Il concept album è disponibile,oltre che in formato digitale e presente in tutti i servizi audio streaming,anche in CD fisico con un libretto comprendente tutti i testi delle canzoni proprio come si faceva tempo fa, e l’amarcord dei “vecchi tempi” non finisce qui, infatti la musica dell’ intero Lp è un chiaro omaggio al prog italiano anni 70 e alla folk music, si apprezzano riferimenti a Fabrizio De andre e la PFM, ad Angelo Branduardi e persino ai Pooh delle prime ore, l’utilizzo di strumenti acustici come banjo, autoharp, mandolino, percussioni, violino, strumenti non certo sempre usati in un epoca come la nostra dove un computer può riprodurre fedelmente ogni suono, ma qui la musica e i musicisti fanno la differenza.
“Vergine Delle Lame” è il primo singolo estratto con un affascinate video clip presente su YouTube, che riproduce le atmosfere pulp del romanzo di Zorzi e ne rafforza la cifra crime/mystery.
La Nera Cantoria offrono l’opportunità di entrare in un mondo diverso e pieno di sfaccettature sorprendenti, certo non adatto a tutti, solo per chi è alla ricerca di un brivido diverso da tutto.