Francesco Mascio presenta il suo nuovo album “Wu Way” in concerto all’Auditurium Parco Della Musica

Francesco Mascio – Wu Way – il nuovo album del chitarrista e compositore tra radici jazz, influenze world e sperimentazione.


In CD & Digitale da Filibusta Records dal 19 ottobre 2018

Domenica 7 ottobre in concerto data unica all’ Auditorium Parco Della Musica – Roma – ore 18.00

Sala Teatro Studio Borgna – Ingresso 15 euro – apertura biglietteria ore 17.00

con Susanna Stivali – voce,  Gabriele Coen – sax,  Sanjay Kansa Banik – tabla

Una chitarra e le dita del chitarrista,la sua arte, il suo pensiero. Sono anni che Francesco Mascio nei suoi dischi da solista cerca di raggiungere l’equilibrio musicale perfetto, attraverso il suo strumento e l’avvicinamento alle filosofie orientali. Ci aveva già dato un pregevole esempio con il suo precedente lavoro “Ganga’s Spirit” e continua sullo stesso solco con questo nuovo progetto: “Wu Way”. In cui risalta in maniera evidente il gioco di parole tra Wu Way e Wu Wei, la dottrina taoista della non azione, del tempo dedicato a se stessi, della ricerca dell’equilibrio psichico e vitale e il processo di interiorizzazione della stessa filosofia che ha coinvolto Francesco andando a fondersi con le sue passioni più intime. Come l’acqua ha trovato più strade per viaggiare attraverso la sua creatività, per frammentarsi in mille rivoli, miscelarsi, unirsi e poi fuoriuscire in nove composizioni che congiungono le derive Jazz e occidentali ai richiami della tradizione asiatica. Perfettamente modulato l’utilizzo tra la chitarra (elettrica e classica) e la singing bowl o le wind chimes, i dialoghi armoniosi tra Indian bells e Indian cymbals, con gli incantevoli intarsi di Sanjay Kansa Banik alla Tabla in “Balla Con Buddha”, Gabriele Coen al Sax in “Tiziano Terzani” e Susanna Stivali alla voce in “Arpeggio Elementale”. Sono onde morbide che con il loro movimento ciclico invitano alla meditazione e al movimento, alla preghiera e all’incanto e trovano il loro punto di equilibrio nell’ascolto. È questo l’invito fondamentale: l’ascolto… l’ascolto di questo disco, l’ascolto che ognuno dovrebbe dedicare a se stesso e… agli altri… lasciandosi andare…

Gabriele Peritore (Magazzini Inesistenti)

Registrato al Nutone Lab a Roma nel maggio 2018 da Filippo Manni.

Francesco Mascio: chitarra elettrica con relativi effetti (loop station ecc), chitarra acustica e classica.

Le chitarre non sono mai state sovraincise.

Strumenti e suoni: singing bowl, indian bells, cymbals, dan moi, wind chimes, shaker, clapping e altri oggetti sonori

Link: https://www.facebook.com/FrancescoMascioArtist/

Biografia: Francesco Mascio, chitarrista e compositore italiano, nasce a Cassino nel 1981. Ha all’attivo una pluriennale carriera con un numero di concerti a quattro cifre sia in Italia, da Torino a Caltanissetta, passando per Milano, Bologna, Roma, Napoli, sia all’estero in Europa e negli Stati Uniti. Numerosi album tra i quali ricordiamo “Europa Jazz Quartet” (2012), “Mantras for a New Era” (2013), “Ganga’s Spirit” (2015), “Jaggae” (2017) che l’ha portato a suonare presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma e “Wu Way” (2018). Ha avuto modo di suonare con i grandi maestri del Jazz come Tony Monaco, Francisco Mela, Shawnn Monteiro, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Karl Potter, Crystal White, Gegè Telesforo, Rosario Giuliani, Pippio Matino e molti altri. Le sue composizioni hanno attraversato numerosi stili per giungere oggi a una produzione del tutto originale e caratterizzante. Come tutti gli artisti non ama essere identificato con un genere specifico ma, se volessimo trovare una sua collocazione potremmo farlo rientrare in un peculiare “Jazz Crossover”. La sua vocazione è palesemente la sperimentazione, da oriente a occidente, senza confini. Perché Francesco Mascio assorbe ogni esperienza, vissuta e osservata, e la trasforma in una profonda suggestione che, attraverso la musica, condivide con il resto del mondo.


avatar

Autore: New Model Label

New Model Label è una giovane etichetta discografica e casa editrice musicale fondata da Govind Khurana, nel 2008, dopo avere lasciato edel Italia nasce con l’intento di mettere queste esperienze e questo know-how al servizio di nuovi progetti indipendenti, operando su diversi livelli, come etichetta discografica tradizionale e digitale, come editore musicale e come consulente per produzione e promozione. I primi tre anni di attività sono stati all’insegna di produzioni esordienti, una tendenza che continuerà nel futuro, insieme alla proposta di seconde opere di artisti già in catalogo e a nuove collaborazioni, anche con altre etichette indipendenti. Il debutto di New Model Label è avvenuto con l’album di Vittorio Cane, cantautore “alternativo” della scena torinese, che si è esibito in tutta Italia, dai piccoli club a palchi importanti come quello del Traffic Festival. Tra gli altri progetti, alcuni indirizzati anche ad un mercato internazionale, come Lunacy Box e Strip In Midi Side, dalle sonorità electro/goth e, nel 2010, la nascita di Honeychile, music!, sub-label dedicata a sonorità rigorosamente analogiche, da blues a jazz e world music, marchio con cui hanno debuttato i torinesi Wild Boars. Il 2010 ha visto poi un ritorno a progetti in lingua italiana con i lavori di Camp Lion e Bianconiglio, e l’inizio di collaborazioni nuove con U.d.U. Records (per PUNTInESPANSIONE, combat/folk band della provincia di Bari) e Controrecords, per i lavori di cantautori della scena torinese e non, come Stefano Amen, Mezzafemmina (prodotto da Gigi Giancursi e Cristiano Lo Mele dei Perturbazione) e Davide Tosches. New Model Label è distribuita in Italia e all’estero da Audioglobe ed in digitale da Believe. Contattateci a: govindnml [at] gmail [. ] com