Maria Beatrice Live dall’Hard Rock Cafè di Roma. Ospite d’eccezione Massimiliano Vado

Sarà l’istrionico attore Massimiliano Vado, compagno di palcoscenico e di vita di Michela Andreozzi, il prossimo protagonista dell’appuntamento con Maria Beatrice Alonzi il 12 aprile per MBL all’Hard Rock Cafe di Roma alle ore 11.00.

Un appuntamento tutto social (in diretta su www.facebook.com/lodicebea) per una giovane artista che proprio con i social ha costruito la sua immagine, collezionando solo negli ultimi mesi 4 milioni di click attraverso i suoi canali.

Oltre 4.000.000 di click in 4 mesi per 149 cm di altezza: sono questi, infatti, i numeri di Maria Beatrice Alonzi, classe 1985, “la dj più piccola del mondo”, definita dall’Agenzia Stampa Internazionale AFP “The italian Digital Artist” e che negli ultimi mesi ha collaborato con le sue campagne social, artistiche e mockumentary con National Gallery, Polizia di Stato, Metro di Roma e artisti come Rocco Papaleo, Massimiliano Bruno e altri.

Il secondo appuntamento con MBL nella cornice dell’Hard Rock Cafe di Roma, unirà le provocazioni di Maria Beatrice all’ironia e il sarcasmo di Massimiliano Vado, sulla linea rockeggiante del ristorante museo di Roma, con un momento memorabilia dedicato alla chitarra di Angus Youg, conservata nello storico locale di Via Veneto e meta di “pellegrinaggi” di fan da ogni parte del globo, uno spazio dedicato al palato con un HRC Classic  Magical Mistery Mojito e l’Hot Fudge Brownie, e la presentazione in anteprima di due eventi come il World Burger Tour (dal 1 maggio al 26 giugno) e il compleanno dell’Hard Rock Cafe, che il 14 giugno compie 46 anni. 

La diretta potrà essere seguita su www.facebook.com/lodicebea tra le 11 e le 11.30. Oltre a Bea e all’ospite sarà sempre presente Giulio Viola* che accompagnerà la chiacchierata con le note della sua chitarra.

Massimiliano Vado, formatosi con artisti del calibro di Eugenio Barba dell’Odin Teatret e Maurizio Scaparro, a teatro alterna testi classici e moderni, diretto tra gli altri da Giuseppe Patroni Griffi (con cui collabora anche come traduttore di testi di Miller, Rostand e Shakespeare), Sebastiano Lo Monaco, Alessandro Benvenuti, Massimiliano Bruno e molti altri.
Come regista affronta testi di Mamet, Goethe, Beckett, e dal 2009 fonda e fa parte di “Voci nel Deserto”, progetto di teatro civile. Per il Todi Festival 2014 dirige e interpreta, con Michela Andreozzi, Ring, testo di Leonore Confino, candidato al Premio Moliere, mentre al Festival dei Quartieri dell’Arte dirige contemporaneamente Altri Libertini di Pier Vittorio Tondelli e Incendi di Mouawad.
Fra i suoi ruoli più importanti in televisione: Distretto di Polizia 5 e 6, scelto nella parte del Medico Legale, R.I.S. 4 – Delitti imperfetti , CentoVetrine con il ruolo di Zeno Bauer. Poi ancora “Benvenuti a Tavola 2”, “Il Restauratore” con Lando Buzzanca, “Caso di Coscienza 5”, “Ombrelloni” e “Sposami”, “I delitti del Bar Lume”. Per il cinema viene diretto da Massimiliano Bruno prima in “Nessuno mi può giudicare” e poi in “Viva l’Italia”, da Claudio Insegno in “Una Notte agli Studios” e da Alessio Maria Federici nel remake del film

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.