969 presenta Barry Fratelli live al Quirinetta. La band di Glasgow in un concerto memorabile

969, la serata che sposa in un matrimonio sbilenco musica rock e musica dance, il 20 gennaio torna al Quirinetta con un ospite speciale direttamente da The Fratellis: Barry Fratelli, il carismatico bassista del trio di Glasgow, che per l’occasione proporrà un dj set nel segno di una tra le formazioni britanniche più gettonate e seguite, con hit del calibro di Chelsea Dagger.

The Fratellis si sono esibiti per la prima volta il 4 marzo 2005 nel O’Henry’s bar, a Glasgow, e da allora si sono preparati per la produzione del loro primo disco.

Costello Music è uscito l’11 settembre 2006, tra gli applausi della critica ed è subito arrivato alla posizione numero 2 delle classifiche inglesi.

Il 4 giugno 2012 i The Fratellis annunciano che si sarebbero ritrovati a suonare assieme dopo più di 3 anni per un concerto benefico. Tre mesi dopo il gruppo si riunisce e annunciano che stanno lavorando per un terzo album. The Fratellis finiscono di registrare il loro terzo album il 4 febbraio 2013, dal titolo “We Need Medicine”, in uscita in Europa il 7 ottobre 2013 e negli USA il giorno successivo. Il trio ha annunciato inoltre un tour nel Regno Unito per il mese di aprile 2013 e successivamente viene confermata anche la loro presenza in alcuni festival europei.

Il 29 settembre 2013 viene pubblicato il nuovo singolo Seven Nights Seven Days. A novembre parte il tour dagli Stati Uniti, passa in Inghilterra e poi in Europa, suonando a Milano l’8 dicembre.

Nell’agosto 2015 viene pubblicato il quarto album in studio Eyes Wide, Tongue Tied, registrato e scritto a Los Angeles e prodotto da Tony Hoffer.

 

La serata 969 al Quirinetta il 20 gennaio sarà anche un’occasione per conoscere meglio Astral Week, band alternative rock con base a Roma nata nel 2013 dall’incontro di quattro dei membri fondatori degli Your Hero (gruppo cardine nel panorama post-hardcore italiano, in attività dal 2005 al 2010) con Jacopo Volpe, attuale batterista anche dei Vanilla Sky (pop-punk band di rilievo internazionale). I musicisti appartenenti a queste due realtà distinte, sono cuciti assieme negli Astral Week con un unico filo conduttore: una passione per la musica sbocciata sin dall’infazia, legata alle leggende del rock blues, del funky e del rock psichedelico degli anni ’60, ’70 e ’80.

Con l’apertura della serata affidata ad Astral Week, ed Eros (Freak&C), Fabris e Tatiana Non Dj Selecta insieme allo speciale live di Barry Fratelli, 969 si conferma uno dei format più interessanti della capitale, per una serata al limite tra rock e dance.

Appuntamento il 20 gennaio a partire dalle 22.00 con Barry Fratelli/The Fratellis, Astral Week live, DJ Set Eros e Fabris con Tatiana Non Dj Selecta. Ingresso 5 euro