LEONARDO BORGHI TRIO MEETS PAOLO RECCHIA Sabato 18 aprile – ore 22.00 GREGORY’S JAZZ CLUB

63786_10204671147411450_3090899697567458763_nSabato 18 aprile al Gregory’s Jazz Club di Roma Paolo Recchia, uno delle migliori espressioni dell’alto sax italiano apprezzato a livello nazionale ed internazionale, incontra il trio di Leonardo Borghi, con Marco Loddo al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. Una delle migliori formazioni del nuovo jazz italiano per un concerto  jazz che nei due set e per quasi due ore, affronta un repertorio ben piantato nella tradizione dei grandi sax, da John Coltrane a Charlie Parker, da Sonny Rollins a Stan, Getz, grazie agli arrangiamenti originali di Leoanrdo Borghi, le doti interpretative e improvvisative di Recchia e la qualità assoluta della sezione ritmica. Paolo Recchia esordisce a livello discografico nel 2008 con “Introducing Paolo Recchia featuring Dado Moroni”; nel 2011 pubblica il suo secondo cd “Ari’s Desire” con ospite il noto trombettista Alex Sipiagin, entrambi per la Via Veneto Jazz e distribuiti EMI Music. “Three for Getz” è il suo terzo album che vanta le note di copertina di uno dei più prestigiosi musicisti della storia del jazz italiano, Dino Piana. Attualmente il sassofonista di Fondi è in studio di registrazione per ultimare i lavori del suo quarto cd progetto questo che vedrà la luce nella primavera del 2015 sempre al fianco di Nicola Borrelli e Enrico Bracco.  Paolo Recchia nasce nel 1980 a Fondi, piccola città del sud pontino a metà strada tra Roma e Napoli. Rimane affascinato e si appassiona al sassofono contralto fin da bambino, grazie al padre che ne aveva uno in casa; inizia a suonare all’età di 11 anni, dedicandosi dapprima agli studi classici e poi al jazz, che scopre ed inizia profondamente ad amare ascoltando alcuni dischi di Charlie Parker e Massimo Urbani. Ha frequentato master class tenute da Bob Mintzer, Rick Margitza, Billy Harper, Harry Allen, Dave Liebman, Enrico Pieranunzi, Chris Potter, Rosario Giuliani, Paolo Fresu. Il suo modo di comunicare attraverso il sassofono, che abbraccia sin dalla giovanissima età quando, come racconta suo padre, ‘faceva fatica a reggerne il peso’ è ricco di sensibilità, di forza e chiarezza espressiva. Un sound bilanciato e spesso composto, ma capace di incredibili impennate emotive dove arriva a toccare corde più passionali a volte nostalgiche, o semplicemente rivelatrici di un gusto intimistico. Il suo stile compositivo fonda le radici negli albori del bebop, anche se poi si libera verso una contemporaneità più tangibile. E’ forse proprio questa la sua forza che deriva da anni di studio e di intenso approfondimento sulla cultura afroamericana. Molte le collaborazioni illustri, come quella con il pianista David Kikoski (nel 2013) e con Joel Frahm (2008) ospiti delle formazioni a suo nome fino alle più recenti in duo con Danny Grissett, con l’Andrea Pozza UK Connection Trio, con George Garzone e tanti altri nomi illustri del jazz nazionale ed internazionale. Oltre alla sua intensa attività concertistica, Paolo Recchia tiene regolarmente lezioni ed è docente di sassofono presso i corsi di formazione per big band a Lanciano.

Leonardo Borghi  nato a Reggio Emilia, inizia fin da giovanissimo lo studio del violino e all’età di otto anni entra al Conservatorio “A.Peri”, esegue concerti in varie sale e teatri di Modena, Parma e Reggio Emilia.  Nel 1990 si trasferisce a Roma, abbandonato il violino, inizia gli studi classici di Pianoforte con il M° Emilio Rabaglino proseguendo per molti anni sotto la sua preziosa guida. Ha frequentato il corso di Composizione presso il Conservatorio S.Cecilia di Roma con il M° F.Carotenuto. Inizia lo studio del Jazz prima alla scuola “S.Louis” con Carlo Mezzanotte e successivamente frequenta i seminari di “Siena Jazz” seguendo i corsi di  E.Pieranunzi, Franco D’Andrea, G.Gazzani; la formazione ‘jazzistica’ è maturata prevalentemente attraverso un intenso studio sui dischi e praticando nelle numerose Jam Session nelle quali ha la possibilità di conoscere e confrontarsi con i migliori jazzisti italiani e internazionali.

Inizio concerto ore 22.00
15,00 euro inclusa la prima consumazione  Prenotazioni booking@gregorysjazz.com  06.6796386 //  327.8263770

Contatti

Paolo Recchia Official Website: www.paolorecchia.it

Contatti

Ufficio Stampa  Paolo Recchia  : Stefania Schintu Top1 Communication Press Office

Per interviste e informazioni: segreteria@top1communication.eu

 

avatar

Autore: Top1 Communication

Top1 Communication :: Ufficio Stampa :: Comunicazione, Promozione, Organizzazione eventi e R.P. :: Top1 Communication è un'associazione composta da professionisti della comunicazione, del giornalismo e delle pubbliche relazioni. Nasce con lo scopo di promuovere le attività dei propri soci, siano essi, imprese private, enti locali, associazioni, federazioni, personaggi del mondo dello spettacolo (vip, attori, registi, cantanti, musicisti, ecc...) e personaggi pubblici. La sede è a Roma ma opera su tutto il territorio italiano. I servizi offerti da Top1 Communication: - Comunicazione e marketing; - Ufficio stampa; - Promozione radiofonica; - Promozione televisiva; - Organizzazione eventi (festival, manifestazioni, convention, concorsi artistici, mostre, ecc...), convegni, corsi di formazione, perfezionamento e ricerca; - Consulenza e direzione artistica di eventi e manifestazioni di intrattenimento; - Relazioni pubbliche; - Organizzazione servizi fotografici e reportage; - Organizzazione realizzazione videoclip; - Ricerca di location per servizi fotografici, videoclip ed eventi; - Pianificazione campagne pubblicitarie; - Promozione turistica e del territorio; - Produzione, pubblicazione di libri, riviste, monografie, audiovisivi, dischi o cd, programmi multimediali, reti di informazione sulle ricerche, sugli studi, le attività espressive, musicali ed artistiche; - Creazione di siti internet, brochure, flyer, inviti, etc.; - Management di vip, attori, cantanti, musicisti; - Studio dell'immagine; - Assistenza legale per il diritto d'autore, legislazione dello spettacolo, informativa giuridica e di pratiche burocratiche (siae, enpals).