VALERIO PICCOLO: il suo nuovo album è POETRY

Valerio Piccolo-Poetry (album).docUn disco di piccoli gioielli per il cantautore che si divide tra Roma e New York.
Una traduzione in musica e prosa di poesie scritte per lui da grandi autori americani!

“La mia traduzione come tramite di un prezioso incontro: la poesia americana si tocca con la musica, e nasce un progetto che è individuale e corale allo stesso tempo. nove racconti per un assaggio del versificare a stelle e strisce.”

Nato a Caserta, vive la sua vita artistica tra Roma e New York.
Dall’anno 2000 è il traduttore ufficiale della folksinger americana Suzanne Vega, con cui collabora per diversi progetti artistici:
dal 2000 al 2004 è a più riprese sul palco insieme alla Vega per il “Solitude Standing Tour”, uno show prodotto dalla casa editrice minimum fax: oltre 30 repliche in tutta Italia, e la realizzazione di un DVD dello show registrato all’Auditorium di Roma. “Solitude Standing” è un format originale in cui l’artista americana e Valerio Piccolo alternano canzoni a parentesi di reading e storie di vita vissuta.
dal 2007 al 2012 apre le date italiane dei suoi tour europei.
nel 2010, a New York, incide con lei un duetto, “Suono nell’aria”, singolo dell’EP omonimo pubblicato nel giugno 2011.
Dal 2006 in poi è di frequente in tour negli Stati Uniti. Principalmente a New York, dove si esibisce con la sua band americana in locali storici del Village e del Lower East Side come “The Bitter End” o “The Living Room”. Ma ultimamente anche in Texas, nella fervida realtà musicale di Austin, dove ha esordito con due concerti nel 2010. Nel maggio 2007, con un concerto/anteprima per l’imminente uscita del disco d’esordio, è in cartellone nella terza edizione della rassegna nazionale “Capua tra letteratura e musica”. (tra gli ospiti musicali delle varie edizioni del festival: Mario Venuti, Federico Zampaglione, Banda Osiris, Peppe Servillo)
Nel novembre 2007 pubblica il suo primo album, “Manhattan Sessions” (La filibusta/Goodfellas), prodotto da Mike Visceglia (per oltre 20 anni bassista e musical director di Suzanne Vega) e registrato per nove decimi al Looking Glass Studios di New York.
Nel novembre 2008 cura la colonna sonora del documentario “War Zones” del regista Gianclaudio Guiducci (già finalista al premio David di Donatello).
Nel 2010, in occasione di un mini-tour americano tra New York e il Texas, esce – completamente autoprodotto – il cd/45 giri “Union Square”, contenente due brani in lingua inglese.
Nel giugno 2011 pubblica, su etichetta Tomobiki/Venus, l’EP “Suono nell’Aria”. Prodotto artisticamente da Massimo Roccaforte (produttore/chitarrista di Carmen Consoli), l’EP contiene il singolo “Suono nell’Aria/Freeze Tag”, un duetto con la folk singer Suzanne Vega, che viene trasmesso da molte radio nazionali e inserito per un mese nella playlist di Radio2.
Il videoclip del singolo (regia di Davide Cocchi con i disegni di Andrea Santonastaso), girato in Super 8 e in forma di fumetto, è sulla homepage di repubblica.it per l’intera giornata d’uscita.
Nel 2012 è anche l’apertura ufficiale del tour estivo di Paola Turci.
Nel 2013 è di nuovo a New York, questa volta per musicare un testo della scrittrice e regista teatrale italiana Francesca Zanni, interpretato in lingua inglese dallo storyteller di Brooklyn Isaac Butler. La performance va in scena al Cornelia Street Cafe, tra i palchi più antichi del Greenwich Village. Nel frattempo comincia a lavorare al suo progetto più importante, Poetry.
Valerio traduce, adatta e mette in musica 9 poesie scritte per lui da grandi poeti/romanzieri/cantautori americani (tra i nomi che hanno aderito al progetto, bestseller come Rick Moody e Jonathan Lethem, il romanziere e critico musicale della rivista New Yorker Ben Greenman, cantautrici del calibro di Suzanne Vega).
Poetry diventa un album, prodotto da Massimo Roccaforte e di prossima pubblicazione su etichetta Novunque. Nel disco, accanto all’ossatura della band formata da Valerio, da Massimo Roccaforte e dai fratelli Gionata e Andrea Costa (violoncello e violino dei Quintorigo), spuntano anche ospiti come Neri Marcorè (che duetta con Valerio nel brano “Maledizione”) e Ferruccio Spinetti (guest star al contrabbasso ne “Il guardiano del faro”). Le canzoni dell’album sono anche parte integrante dello spettacolo di teatro.poesia.canzone “Poetry/Poesia”, scritto e diretto da Francesca Zanni. In scena, oltre a Valerio Piccolo, a Massimo Roccaforte e ai fratelli Costa, l’attore Ignazio Oliva. Lo spettacolo debutterà nella primavera del 2014.
Nel 2015, 6 canzoni inedite di Valerio (scritte in lingua inglese) debutteranno in una piéce in scena a New York al teatro Off-Broadway Rattlestick Playwrights Theater. L’opera, dal titolo “When We Were Good”, è scritta da David Van Asselt.
Valerio Piccolo è anche un traduttore e un adattatore televisivo e cinematografico.
Ha tradotto libri e saggi per le case editrici minimum fax e Piemme, e ha adattato per il doppiaggio dialoghi di importanti registi contemporanei come David Lynch, Tim Burton, Ron Howard, Quentin Tarantino, Alexander Payne.

www.valeriopiccolo.com www.facebook.com/valerio.piccolo.94
L’AltopArlAnte PromoRadio ||| PromoVideo ||| PromoStampa&Web – Tel. 3483650978 – info@laltoparlante.it

avatar

Autore: laltoparlante

Ufficio stampa, promozione radio e video