Musica (R)esistente: Andrea Ascione con “I Giorni e Le Notti”

Progetto “Eternal Memories”
La demo Eternal Memories nasce da dopo che lasciai gli studi del piano. Iniziai a scrivere questi brani per caso, senza aver “programmato” nulla, suonavo queste melodie che mi venivano in mente, come se fossero emozioni che un ragazzino prova quotidianamente. Può sembrare banale ma a volte si provano emozioni anche nelle piccole cose o nei piccoli gesti, così come nella musica. Credo che ognuno ha bisogno di esprimere le proprie emozioni, c’è chi lo fa scattando foto, chi pitturando quadri e chi scrivendo musica, ma in qualsiasi caso è sempre arte. La demo Eternal Memories è ispirata ad una situazione sentimentale un po’ complicata, un periodo buio nel quale trovo rifugio nella musica. Decido così di scrivere questi brani e di metterli in un cassetto. Li suonavo spesso ma superficialmente, poi mi chiesi perché tenerli chiusi in un cassetto mentre potevo farli ascoltare a qualcuno che magari piacessero. Molto tempo dopo li ho registrati in uno studio ed ora eccoli qua finiti, sette brani della durata complessiva di circa 30 minuti.

Autobiografia
Andrea Ascione (Napoli, 17 aprile 1997) pianista e compositore.
Fin da quando ho memoria ho sempre avuto interesse per le cose “manuali”, ad esempio la musica in primo, le moto, gli animali ecc., non mi sono mai appassionato ai videogiochi, alla tv e al calcio.

Gli Studi
Ho iniziato gli studi del pianoforte nel settembre 2007 in un liceo musicale, dove praticavo 6 ore settimanali, 4 per la teoria e 2 per la pratica. A fine anno “scolastico” venivano consegnate le pagelle con i voti e le valutazioni degli allievi, e i miei voti oscillavano tra l’8 e l’8/2. Non male come primo anno, infatti nel settembre 2008 proseguii , ma poche settimane prima della fine dell’anno scolastico dovetti lasciare per problemi di studio con la scuola. In fondo non ho mai lasciato, siccome fino ad ora ho continuato a studiare da autodidatta.

I Brani
Ho iniziato a scrivere musica da dopo che abbandonai gli studi; quando mi sedevo al piano oltre a fare gli esercizi e a studiare, mi sentivo libero di saper improvvisare, o di mettere insieme note che formando una matematica perfetta sullo spartito facevano si che uscisse fuori qualcosa che esprimesse i miei sentimenti. I brani che compongo si basano su delle situazioni che vivo e su delle cose che provo, e a volte viene automatico trascriverle in musica. Ho composto, nel secondo album, alcuni brani per pianoforte ed archi, due voci che si inseguono all’infinito e che fanno tra loro un lungo dialogo, una sorta di botta e risposta. Purtroppo non tutte le situazioni che mi vengono in mente sono adatte a questo tipo di musica, così ho formato un gruppo musicale di genere metal.

Esperienze
Le mie esperienze variano dai Live alle registrazioni in studio. Di fare Live come solista ancora non ne ho avuto l’occasione, mentre con dei gruppi che ho avuto in passato si. Le esperienze in studio sono state molte addirittura in alcuni periodi sono stato li da mattina fino a sera e devo ammettere che avere tutta la giornata il metronomo nelle orecchie non è una gran bella cosa. Ma a me piace lavorare con la musica per cui ci metto impegno e passione.

Ascolta “I Giorni e Le Notti”:
http://www.rockit.it/musicaresistente/canzone/i-giorni-e-le-notti-andrea-ascione/179649

———

Per partecipare al progetto “Musica (R)Esistente” invia il tuo mp3 a musicaresistente@gmail.com
https://www.facebook.com/musicaresistente
http://www.protosound.net
http://www.samigo.it