LETTERA AL MONDO è il nuovo singolo da “QUANTO VALGO?” di PAOLO CECCHIN

Un acclamato secondo disco per il cantautore vicentino, un talento melodico contaminato da eco distorte e graffianti, miscela adrenalinica che sta per mettere in moto l’attenzione di un pubblico curioso amante dei prodotti sì da classifica, ma scritti con il cuore.

Lettera al mondo è il terzo singolo dell’album Quanto valgo? di Paolo Cecchin.

Così Paolo definisce il brano: “Una semplice lettera scritta col cuore in mano ad un amico, il mondo”.

Con sullo sfondo uno splendido arrangiamento di archi che regala un’atmosfera evocativa ed eterea Paolo si racconta, confessa dubbi ed incertezze, si mette a nudo. La voce lascia trasparire emozione e sincerità e mette in risalto la grande sensibilità e profondità del cantautore veneto.

“E’ una canzone che ho scritto assieme al produttore e compositore Stefano Florio. Lui ha scritto la musica io il testo. La considero una lettera rivolta ad un amico. Un amico che soffre, che cerca in me qualcuno che possa aiutarlo a migliorare; questo amico è il mondo. Purtroppo non ho la presunzione di avere risposte, soluzioni o consigli da dargli e non mi resta che scrivergli e restargli vicino. ”

______

QUANTO VALGO? (IL DISCO) è il secondo album del cantautore vicentino Paolo Cecchin. Un disco maturo, intenso e coinvolgente. Un album di salda matrice rock, di energia e adrenalina con canzoni come “Alternativo”, “Quanto valgo?” e “Confesso”, ma anche di atmosfera, con canzoni eteree ed emozionanti come “Dentro me”,  “Fuoco”  e  “Lettera al mondo”. Una miscela di grande impatto prodotta da Stefano Florio e Matteo Franzan. I testi  delle canzoni  sono altrettanto eterogenei e maturi: si passa con dal sarcasmo polemico e ironico alla poesia delle canzoni d’amore, dall’introspezione all’impegno.

Paolo Cecchin è un cantante, autore, polistrumentista nato a Bassano del Grappa il 23 luglio 1983. Fin da bambino dimostra una fortissima predisposizione per la musica ed impara, autodidatta, a suonare il pianoforte. Dopo la morte di suo padre, avvenuta quando lui aveva 5 anni, il suo bisogno di musica diventa sempre più forte e ossessivo. Isolandosi, Paolo la ascolta instancabilmente appassionandosi a gruppi come Nirvana e Beatles e ascoltando e studiando i grandi cantautori italiani. Impara da autodidatta a suonare chitarra, basso, batteria. Negli anni del liceo collabora come tastierista e batterista in gruppi tributo di Neil Young e Pink Floyd. Abbandonati questi gruppi, Paolo, ragazzo schivo ed introverso, sente che solo attraverso la scrittura di proprie canzoni può riuscire ad esprimersi. Inizia così la sua spasmodica attività di scrittura e con un vecchio registratore analogico registra il suo primo “demo”. Registra da solo circa 50 canzoni in italiano suonando batteria, basso, chitarra. L’impronta delle sue canzoni è decisamente rock con suoni graffianti ed incisivi. Appassionato di filosofia e lettura, scrive testi profondi e tormentati, accattivanti e mai banali dove emerge la sua personalità complessa e contraddittoria.
Nel 2008 assieme con i produttori Stefano Florio e Matteo Franzan inizia la produzione del suo album d’esordio, dove Paolo canta e suona chitarra, basso e pianoforte. “Nel mio mondo” esce nel 2010 e viene accolto calorosamente da pubblico e critica. Il singolo “Non mi importa” arriva nelle prime 20 posizioni nella classifica del M.E.I. e le sue canzoni passano regolarmente nelle maggiori radio nazionali. Il secondo singolo “Dissolvenza in nero”, canzone dal testo difficile con il suo chiaro riferimento al filosofo Nietzsche viene apprezzata dal pubblico. Pubblico che non rimane indifferente quando Paolo si esibisce dal vivo mostrando energia, ironia e carisma. Ha all’attivo infatti numerosi concerti con in scaletta brani del suo primo album, una selezione di canzoni d’autore in versione rock e di classici come Alberto Fortis, Ivan Graziani e Adriano Celentano. Parallelamente all’attività di cantante, lavora anche come autore scrivendo canzoni per numerosi artisti. Nel 2011 inizia la registrazione del suo secondo ed atteso album “Quanto valgo?”. Rinchiuso in studio Paolo lavora assiduamente sui testi seguendo in maniera pignola l’arrangiamento dei brani. Il suo nuovo lavoro contiene 9 canzoni di cui è autore e compositore, una cover della canzone “Pigro” di Ivan Graziani” ed il brano “Lettera al mondo”, la cui musica è stata scritta dal compositore di fama Stefano Florio. In “Quanto valgo?” Paolo ha registrato principalmente chitarra elettrica e acustica ma anche batteria,percussioni, pianoforte.

http://www.paolocecchin.it/

http://www.facebook.com/paolocecchinofficial

http://www.facebook.com/paolo.cecchin

https://twitter.com/paolocecchin

http://www.youtube.com/PaoloCecchin

 

PROMORADIO ||| L’AltopArlAnte  www.laltoparlante.it  – 348.3650978

avatar

Autore: laltoparlante

Ufficio stampa, promozione radio e video