HERMAN MEDRANO & THE GROOVY MONKEYS con CAPAREZZA per il singolo SUPEREBETE

SUPEREBETE è il singolo estratto da NOSECONOSSEMO, un disco ricco di superospiti per il rapper veneto, un progetto unico nel suo genere, una commistione pazzesca di stili, di linguaggi, di groove.

Un supereroe alberga dentro ognuno di noi, pronto ad intervenire per mettere in salvo il mercato: SUPEREBETE! Sul perché lo faccia ancora nessuna risposta, ma la sua sagoma è una certezza che si staglia ad ogni orizzonte, in ogni tempo!

 

 

NOSECONOSSEMO (La Grande Onda/Audioglobe): non ci conosciamo! Eclettico e stuzzicante nome del nuovo cd di Herman Medrano & The Groovy Monkeys.Un viaggio nei dubbi e nella costruzione artificiosa delle nostre rassicuranti sicurezze. Ogni brano porta in sé un tassello dell’enorme bagaglio di “non conosciuto” e “inaspettato” che emerge proprio da noi stessi.

Questo primo lavoro di inediti, dopo 6 album solisti, mantiene il gusto sagace dei precedenti lavori di Herman Medrano, e si arricchisce delle fresche sonorità che i Groovy Monkeys costruiscono: funk e rock, ska e reggae, sino alla musica elettronica e balcanica.

Dal Veneto un progetto che coinvolge lo stivale intero. Come da tradizione il rap è in lingua veneta, ma a sorpresa con grandi ospiti: Caparezza, Piotta, Roy Paci, Sir Oliver Skardy, Natalino Balasso, Manu Phl, Dellino Farmer, El Giovanelo. Una combinazione di personalità uniche e molto diverse tra loro duettano con Herman nella loro lingua madre, arricchendo di sfumature linguistiche i brani e rendendo questo progetto accattivante e unico nel suo genere.

Il “NOSECONOSSEMO Tour” vede 25 date estive.

______

È tra i rapper che hanno portato la lingua veneta nelle loro composizioni, ha iniziato la carriera nella prima metà degli anni 1990 partecipando alla forte crescita dell’hip hop italiano del periodo con lo pseudonimo di Uno. Nel 1993 ha pubblicato il demotape Connessione Mente-Voce dopo un lavoro di due anni sulle rime e la collaborazione con i Codice Rosso ed Andrea degli Aritmia ed il lavoro sulle basi di Dj Zeta. Dai primi lavori e concerti con base a Parona e nel Veronese, si sposta a Treviso per il progetto Centro Della Terra, per la produzione dell’album ABC sotto il nome di Uno & Dj Shocca assieme a Centro13 e Ozono, uscito nel 1997. Primo cd rap ufficiale prodotto in Veneto. Nel 1998 Uno diventa Herman Medrano (riprendendo un po’ il suo vero nome, Ermanno Menegazzo) ed inizia a lavorare su un nuovo album che esce nel gennaio 2001 con il nome di 160×50 che è composto di 17 tracce in cui presenziano tanti volti dell’hip hop del veneto come Mistaman, Frank Siciliano, Ciacca ed Osteria Lirica. Con basi prodotte oltre che da Shocca e Medrano, Citze, Frank Siciliano, Davoucci e Dj Rough. Nell’album sono presenti due tracce in veneto: Bordeo e Bati chèe man, embrioni del futuro rap in lingua veneta. La vera svolta per Medrano arriva nel 2003: si trasferisce a Treviso e passa definitivamente al rap in lingua veneta. Fisso e tacchente, realizzato su strumentali dello stesso con eccezione di una, contiene collaborazioni con Make’n’Break e Catarrhal Noise. Per il rapper veneto si tratta, come da lui sostenuto, di: « una riscoperta di emozioni e scenari che solo il posto dove vivi sa produrre, ma che poco si differenziano dalla realtà di chiunque viva le storie di un piccolo centro come il mio e non della città » Nel 2005 esce Mediamente mona che è idealmente il continuo e la chiusura del lavoro precedente, a cui partecipano anche l’imprenditore del mobile Angelo Rampon, i Catarrhal Noise e i Supersonici, su strumentali dello stesso Medrano, di Shocca, Frank Siciliano e Ottomix. Nella copertina dell’album appare Giulio, simpatico “musso”. Nel 2007 esce “Tento co e paroe”, disco realizzato su strumentali dello stesso Medrano, Manto (Concrete Beats – Dimensione parallela), Dj T e Dj Tech. Notevole passo in avanti nei contenuti e nella musica: un disco sulla comunicazione e sui modi di interagire fra umani. Tento co e paroe significa “Ci provo con le parole”, “Attento alle parole” e “Ti tento con le parole”! In “Tento co e paroe” è inclusa la canzone “El panin ludro”, un’autentica genialata, probabilmente la canzone più famosa di Herman. Nel 2008 ha partecipato nel disco “Prodotti Atipici” dell’etichetta del Piotta La Grande Onda con la canzone Pi DJ Che Operai. Nel 2009 infine Herman Medrano presenta il suo ultimo album, Te Toca Ti di cui fa parte anche il singolo No se poe petenai. Presenti su YouTube numerosi video, fra cui le ormai storiche “Frasi de to mare”, nonché spezzoni tratti dai live. Nell’estate del 2009 dichiara di volersi ritirare dalle scene della musica rap in quanto ammette di essere nel giro da molto, forse troppo tempo. Tutto ciò per occuparsi di altre attività, come un progetto teatrale. Il 20 Febbraio 2010 Herman Medrano partecipa a Sanremo, nella rassegna Sanremo Millecolori, rappresentando il Veneto con “No se poe petenai”.

Ma il richiamo del palco è troppo forte e Medrano sceglie di stupire il pubblico con una vera e propria svolta. Inizia così la collaborazione con una band composta da musicisti di un certo rilievo nel panorama musicale padovano: The Groovy Monkeys. Tutti provenienti da trascorsi e contesti differenti, danno vita a un mix di sonorità funky, rock e reggae di notevole livello. Ognuno, infatti, con le proprie influenze e gusto musicale arricchisce il sound, che diventa ottimo partner per i contenuti impegnati e pungenti del poeta di liriche Medrano.

Accompagnato dai 7 musicisti, Medrano passerà il 2010 in tour, che lo vedrà toccare varie località in tutto il Veneto.

Il 28 gennaio 2012 esce il primo album “SIMIE”, due cd live registrati a Tribano (PD) al ZonaRock e a Grisignano di Zocco (VI) al SocoRock. È una raccolta delle migliori canzoni del tour 2011.

L’AltopArlAnte PromoRadio ||| PromoVideo www.laltoparlante.itradio@laltoparlante.it 3483650978

avatar

Autore: laltoparlante

Ufficio stampa, promozione radio e video