Mario Augeri: “I will always love you” è il singolo estratto dall’album UN NUOVO LOOK

Un disco nel quale trovano spazio sonorità di generi diversi, ricchi di melodie e nel quale la componente umana torna finalmente ad essere protagonista a dispetto di quella elettronica. Difatti i brani sono stati tutti eseguiti da musicisti italiani di primissimo livello.

Schermata 05-2456423 alle 13.04.55

I Will Always Love You non è una cover del ben noto brano di Withney Houston. Ti amerò per sempre…dichiara Mario Augeri in questo suo pezzo con tante chitarre dalla ritmica incalzante, un uso dell’elettronica romantico e rock al tempo stesso. Un testo ispirato da una vicenda personale, un amore concluso a causa di incomprensioni linguistiche e culturali, ma che ha lasciato tanta nostalgia ad entrambi. Una lettera risveglia la malinconia per una passione interrotta, solleva pensieri e pone domande a cui quando si è lontani non si può trovare risposta. L’amore tra i due rimarrà per sempre, anche se ne arriveranno altri altrettanto intensi, ugualmente travolgenti. Ma ogni innamoramento è una storia a sé, che non si può paragonare a null’altro, rimane nel cuore per sempre, anche se è durato solo un battito d’ali.
Da qui nasce l’idea del videoclip, che esprime in filmato quanto non esista razza, sesso, o luogo, che possa contrastare il più grande sentimento mai donato all’essere umano. Girato a Venezia, uno dei luoghi più romantici al mondo, per la regia di Michele Piazza, Mario Augeri ci regala un video allo stesso tempo solare ed intimo, con la partecipazione di persone provenienti da diverse etnie, che mostrano tutte, con il semplice gesto di due mani, il luogo dove ognuno di noi immagina possa risiedere il centro dell’amore. Ed, in fondo, è bello pensare che possa essere lì.
L’album è ricco di forza e melodia, fluido e sinceramente godibile, con generi che vanno dal pop , al rock, al blues, al funky, ed è composto da nove brani, tutti inediti, di cui Mario Augeri ne è autore e compositore.
La produzione artistica è stata affidata al maestro Danilo Minotti, che ha scritto gli arrangiamenti degli archi e dei fiati, oltre ad aver suonato tutte le chitarre e curato il missaggio dell’intera produzione.
Le registrazioni si sono svolte in diversi studi, in giro per l’Italia, come al Forum Music Village di Roma, dove hanno suonato gli archi dell’ Orchestra di Roma, e i fiati, composti da Fernando Brusco, Davide Ghidoni, Massimo De Domenico, Simone Salsa. Al pianoforte troviamo le mani di Salvatore Mufale, la batteria è stata percossa con maestria da Beppe Basile, e al basso l’altissimo Paolo Costa. Gli Hammond e i Rhodes sono un’opera unica di Giovanni Boscariol. Infine, last but non least, il mastering è stato realizzato dal pluridecorato Lorenzo Cazzaniga.

Con Mario Augeri, Napoli “partorisce” un altro suo figlio artistico. Cantante e attore, dotato di una comunicazione espressiva di rara intensità, è da sempre sui palcoscenici, sin da piccolo. Recensito come autentico “Cantattore” dal giornale Il Mattino, termine che lo descrive in pieno, Mario Augeri, per una sua dote naturale di intrattenitore, riesce ad attirare a sé pubblico di genere amplissimo e di ogni età. E lo si evince dal suo continuo successo negli spettacoli in giro per Europa. Studia recitazione con Antonio Casagrande, diplomandosi a Napoli alla Bottega del Mezzogiorno, insieme con Maurizio, figlio del grande attore napoletano. Nel contempo prende parte a diversi spettacoli musicali teatrali, cantando anche con l’indimenticato maestro Roberto Murolo. E’ proprio in quel periodo che decide di unire l’arte teatrale a quella canora, cantando ed interpretando canzoni in modo originale, in uno show musicale inventato e tagliato su misura per sé. Il pubblico ne decreta il successo senza esitazione. Registra il suo primo disco, che sta quasi per essere realizzato con la IT Dischi Italia, da uno dei più celebri discografici italiani, Vincenzo Micocci, grande scopritore di talenti quali Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Rino Gaetano, Amedeo Minghi. Ma, per motivi interni alla casa discografica, il progetto non trova più realizzazione. Mario non si perde d’animo, e tenta l’avventura, esibendosi davanti a platee diverse ed internazionali, e ampliando così, sempre di più, il suo bagaglio di esperienze e conoscenze musicali. Suona all’estero e prende parte in Italia anche a tour con altri artisti e ospiti di fama nazionale e mondiale, come Toni Renis, Luca Ward, Lando Buzzanca. Suona per industrie automobilistiche, case farmaceutiche, ed è protagonista,con una famosa band tedesca in cui canta come ospite d’onore, di eventi musicali tenuti tra Germania ed Austria come gli Europei e i Mondiali di ballo. Ha da poco inciso, con la produzione artistica di Danilo Minotti e con la partecipazione di musicisti italiani tra i più talentuosi e conosciuti il suo CD dal nome “Un Nuovo Look”, di cui è autore, compositore e cantante.

PROMORADIO ||| L’ALTOPARLANTE (radio@laltoparlante.it – 3483650978)

avatar

Autore: laltoparlante

Ufficio stampa, promozione radio e video