Con l’album ‘Direzione Anagnina’ il debutto del professore-cantautore Lorenzo delli Priscoli

Dalla cattedra universitaria agli studi di registrazione il salto è eccessivo? Forse no, perché è da poco disponibile nelle librerie e sugli store digitali Ibs, i-Tunes e Amazon il libro con allegato un CD di Lorenzo Delli Priscoli dal titolo “Direzione Anagnina, canzoni e riflessioni metropolitane”.

 

Il CD è composto da 11 brani in cui Delli Priscoli, professore universitario romano di diritto commerciale, dà prova del suo surreale talento. Nel disco, il professore esce dall’insegnamento astratto delle leggi e si tuffa nella realtà (capitolina e non solo), cantando in maniera coinvolta e coinvolgente storie d’amore non sempre a lieto fine sulle note di un pop essenziale ma originalissimo, spigoloso ma orecchiabilissimo, a volte beffardo e tragicomico. La tracklist contiene: 1-Direzione Anagnina; 2-Un giorno normale; 3-Notte di Natale; 4-Camilla; 5-Amore del condominio; 6-Mc Donald; 7-Roma; 8-Roberto; 9-Mentre faccio l’amore; 10-Il nostro spettacolo estivo; 11-Zio Pietro. Le musiche e i testi di tutte le canzoni sono dunque dello stesso Delli Priscoli, la produzione artistica e gli arrangiamenti invece del cantautore Mauro Di Maggio, ad eccezione dei brani Roma (di Enrico Sognato e Danilo Pao, componenti degli Zero Assoluto) e di Camilla a cura del cantautore Francesco Arpino.

_______
Delli Priscoli è già noto al pubblico grazie al suo ruolo di opinionista e cantautore ad “Attenti a Pupo”, la trasmissione condotta da Enzo Ghinazzi su Rai Radio1; nel disco inoltre canta anche due suoi brani già di successo perché interpretati dagli Zero Assoluto, Un giorno normale e Roma.
Lorenzo Delli Priscoli vive a Roma dove è nato e dove attualmente è professore universitario di diritto commerciale. Fin da piccolissimo è stato combattuto fra la passione per la musica e studi considerati più “seri” (prima il liceo classico, poi giurisprudenza, poi la “carriera universitaria”); la musica, anche se è solo un hobby, è comunque una cosa molto seria, è un suo modo di essere, di affrontare la vita; d’altra parte se diventasse un lavoro Lorenzo perderebbe inevitabilmente la freschezza e la spontaneità dell’ispirazione.
Lorenzo ha imparato a cantare prima di iniziare a parlare: fin da piccolissimo passava ore ad ascoltare tutti i cantautori italiani (la sua prima grande passione è stato Luca Carboni), ma ha cominciato a suonare uno strumento relativamente tardi, quasi per caso, a 13 anni. E ancora oggi quasi si vanta di suonare poco e male chitarra e pianoforte, tanto le sue canzoni nascono sempre lontano dagli strumenti, quando meno se lo aspetta: per esempio la canzone a cui più è affezionato, “Direzione Anagnina”, è nata (testi e musica!) in metropolitana, mentre andava appunto in “Direzione Anagnina”.
Una parentesi significativa della sua vita – 4 anni – l’ha trascorsa nel profondo nord, a Vercelli, una esperienza che gli ha permesso di toccare con mano la grande differenza tra la vita nella Capitale e quella in provincia, e di capire che molti luoghi comuni su Roma sono appunto solo “luoghi comuni”, come ad esempio quelli relativi al fatto che ci si diverte di più, che ci siano più cose da fare, che sia più facile conoscere ragazze.
Ed è proprio a partire dall’esperienza vercellese che Lorenzo ha iniziato ad arricchire i suoi concertini per locali a Roma con dei piccoli siparietti di sue considerazioni surreali sulle donne e sulla vita a Roma e in provincia. Da questi suoi concertini è nato il progetto di “Direzione Anagnina”, un libro+cd in cui i testi di tutte le canzoni sono “arricchite” e “spiegate” nel libro, dove si trovano anche i relativi accordi musicali, in modo che chi voglia possa cantare queste stesse canzoni strimpellando la chitarra sulla spiaggia e magari,grazie ad esse, conquistare il cuore di una donna.
Ne frattempo i suoi amici Zero Assoluto si erano già cimentati con 2 canzoni: nel loro penultimo disco hanno infatti interpretato la canzone di Lorenzo “Roma (che non sorridi quasi mai)”, nel loro ultimo “Un giorno normale”.
E nel corso della presentazione di uno di questi dischi degli Zero Assoluto Lorenzo conosce Pupo, che dopo aver sentito la canzone “Roma (che non sorridi quasi mai)” gli propone di condurre con lui il dopofestival di Sanremo del 2011. Pupo voleva come “spalla” una persona appassionata di musica ma che vivesse fuori da questo mondo, una persona di cultura ma non pedante e saccente, Lorenzo faceva proprio al caso suo. E da allora – come scrive Pupo nell’introduzione a “Direzione Anagnina” – è stato amore a prima vista e tutti i martedì dalle 13 e 30 alle 14 Lorenzo è ospite fisso su radio 1 RAI nella sua trasmissione “Attenti a Pupo”, con le sue apparenti farneticazioni sugli argomenti più strani di cui Pupo si occupa nella sua trasmissione. E tutti i martedì Lorenzo conclude la puntata con una sua mini composizione sul tema trattato, che è un concentrato dal suo pensiero.

www.facebook.com/ldellipriscoli
PROMORADIO ||| L’AltopArlAnte L’AltopArlAnte – 348.3650978

avatar

Autore: laltoparlante

Ufficio stampa, promozione radio e video