Umbria Jazz 2012: la Compilation ufficiale per rivivere le emozioni del Festival

Umbria Jazz 2012 - cdSi è conclusa ieri l’edizione numero 39 del Festival Umbria Jazz. Per tutti quelli che c’erano, ma soprattutto per quelli che avrebbero voluto esserci, Blue Note Records (EMI Music Italy), partner ufficiale di Umbria Jazz, propone una compilation in doppio CD a prezzo speciale per rivivere le emozioni del Festival 2012.

La track list della compilation mette in evidenza i principali artisti in calendario al Festival di quest’anno: Stefano Bollani, Chick Corea, Herbie Hancock, John Scofield, Joe Lovano, Wayne Shorter, Enrico Rava, Pat Metheny, Sonny Rollins, tutti presenti con alcuni dei loro brani più significativi. Non mancano poi Thelonius Monk e Gil Evans, ai quali il Festival ha dedicato delle tribute session, oltre ad alcune rivisitazioni di brani di Gordon Summer (in arte Sting) e Michael Jackson.

Radio Monte Carlo, emittente ufficiale di Umbria Jazz 2012, ha lanciato un contest per vincere la compilation. Si potrà, infatti, giocare on line (collegandosi al link del sito) fino alla mezzanotte del 23 Luglio, previa iscrizione alla community, rispondendo a 3 semplici domande relative alla compilation.

Questa la tracklist contenuta nei CD:

CD 1

  1. Now He Sings, Now He Sobs, Chick Corea
  2. I viaggi di Gulliver, Stefano Bollani
  3. Off Minor, Thelonious Monk
  4. Maiden Voyage, Herbie Hancock
  5. Orange Was The Colour of Her Dress Then Blue Silk, Gil Evans Orchestra
  6. His Dreams, Joe Lovano
  7. You’ve Changed (Instrumental), Fabrizio Bosso
  8. Incantamento, Paolo Fresu
  9. A Night In Tunisia (Evening) (Live), Sonny Rollins
  10. What’s New, Ambrose Akinmusire
  11. Juju, Wayne Shorter
  12. The Secret Marriage (compos. Gordon Summer), Julee Karan
  13. You Can’t Go Home Again, Enrico Rava

CD 2

  1. My One And Only Love, Chick Corea
  2. No What, Funk Off
  3. Nice Work If You Can Get It, Thelonious Monk
  4. Beat It (compos. Michael Jackson), Tokyo Kosei Wind Orchestra
  5. Straight No Chaser, Thelonious Monk
  6. Watermelon Man (Alternate Take), Herbie Hancock
  7. You Speak My Language, John Scofield
  8. Trouble Shootin’, Stefano Di Battista
  9. Senza Fine, Fabrizio Bosso
  10. Kosmopolites, Paolo Fresu
  11. Tune Up, Sonny Rollins
  12. Speak No Evil, Wayne Shorter
  13. Doxy, Enrico Rava
  14. 17 ore, Stefano Bollani
  15. Eleven, Gil Evans Orchestra
avatar

Autore: red

Pier Giorgio Tegagni: redazione e admin di Music Press.