VALENTINA AMANDOLESE: è OSMOSI il primo singolo

Tratto dall’album “Nella Stanza degli Specchi” (Dcave records) l’esordio della cantautrice genovese che ha già convinto la critica con il suo songwriter poetico associato alle stilettate di matrice indie

“OSMOSI” – Official Video

OSMOSI: La comunicazione interpersonale è complessa, equivocabile, raramente soddisfacente: quanto sarebbe comodo poter scambiare i pensieri attraverso un processo di osmosi, semplicemente appoggiando la testa a quella dell’altro?

Il video di Osmosi è stato in anteprima nazionale sul sito di XL di Repubblica
Valentina Amandolese è una cantautrice Genovese, cresciuta artisticamente ascoltando musica anglosassone, ma naturalmente influenzata e affascinata anche dalla prestigiosa scuola dei grandi cantautori genovesi, che ha reso la sua città una delle piazze più influenti della musica moderna italiana.
Per questo motivo l’incontro con Daniele Grasso, che per la Dcave Records di Catania l’ha prodotta, le ha permesso di sviluppare un’idea stilistica che da tempo immaginava per il suo disco d’esordio. Un giusto equilibrio fra tradizione cantautorale genovese e sonorità electrorock di matrice anglosassone, che si riflette in un metaforico incontro fra Genova, la sua città, e Catania, la città di Daniele che ha sempre prodotto una scena musicale più vicina a sonorità indie.
“Nella Stanza degli Specchi” è un disco di canzoni che spesso ci raccontano storie ed emozioni, spesso autobiografiche, ma scritte sempre utilizzando il “filtro” del cantautore, che quindi ci mette le sue opinioni e la sua faccia. L’utilizzo del racconto in terza persona è una costante che permette all’autrice di prendere il giusto distacco dalle storie che ci racconta, pur riguardandola sempre da vicino.
L’album contiene una cover di Jimi Hendrix, che affascinava Valentina dal punto di vista del paragone chitarristico, e che esprimeva bene il suono electrorock che voleva dare al disco. La presenza di una cover è per la Dcave Records un marchio di fabbrica, che serve agli artisti per relazionarsi con i “grandi della musica” che li hanno ispirati.
Biografia: Valentina va da un Hendrix acustico ai Kinks. Con arpeggi e soundscapes elettrici, con la poesia della sua scrittura ci porta nella sua “stanza degli specchi”. Oggi una donna guerriera, la sua voce e la sua chitarra sono le armi che usa per muoversi nel mondo. La carriera di Valentina ha inizio nel 1998 quando vince il concorso “Generation Globe” e prende parte al festival francese “Le printemps de Bourges”. Il suo primo ep autoprodotto “Apeiron” esce nel 2000 e con la sua band inizia a portare i suoi pezzi in giro per l’Italia . Nel 2005 è scelta tra i semifinalisti della prima edizione del premio “Umberto Bindi” dedicato ai cantautori emergenti. Nel 2006 apre vari concerti fra cui quello dell’americano Chris Brokaw, è ammessa alla fase regionale per le selezioni del Primo Maggio tutto l’anno, prende parte alla rassegna “Just Iike a woman” a Milano. Nel 2007 vince il concorso “Cercatalenti” organizzato dal Comune di Genova, partecipa al Music Village e viene contattata da un’etichetta Indie romana, la “Peteren Records”, che la inserisce nella compilation “Pet2”. Nel 2008 esce l’ep “In terza persona” che riceve molti consensi passando più volte su “Demo”, la trasmissione radiofonica in onda su Radio 1 Rai. Il 2010 è all’insegna di “The Cave” da dove, con Daniele Grasso alla produzione artistica e Sista alla ritmica, Valentina si prepara a far uscire il meglio di sé con un suono tutto nuovo e con Dcave Records come etichetta

Valentina Amandolese – Official Site

ufficio stampa
DCAVE RECORDSwww.dcaverecords.com/
PROTOSOUND POLYPROJECTwww.protosound.net
L’ALTOPARLANTEwww.laltoparlante.it

avatar

Autore: Protosound

Protosound Polyproject s.n.c. - ufficio stampa e promozione discografica - VOLUME! Records - indie label/Edizioni discografiche