DARIO GAY torna in scena con un doppio CD

“Su una stella cadrai” scritta con Luigi Schiavone
e “Il viaggiatore” cantata con Enrico Ruggeri
sono le canzoni del singolo estratto da “Ognuno ha tanta storia”
il doppio cd con dvd di inediti e duetti

Dario Gay è un artista che, forse inconsapevolmente, ha sempre tentato di gettare raggi di luce sulle ombre, là dove si nasconde quello che è interessante. Come un lavoro che occupa lo spazio di una vita, della sua memoria, degli incontri, dei silenzi, le note e le canzoni che oggi sono raccolte in “Ognuno ha tanta storia”, titolo che cita e omaggia Gabriella Ferri con l’introduzione al progetto voce e fisarmonica. Incontri con storie da raccontare o che condividono momenti importanti di Dario e li vivono insieme a lui per la prima volta su disco. E’ un raccontare la vita, le vite, è ritrovare una storia, o è ritrovare se stessi.
Banda Osiris, Andrea Mirò e Amedeo Bianchi, Enrico Ruggeri, Aida Cooper, Milva, Massimo Priviero, Giovanni Nuti, Viola Valentino, Rosario Di Bella, Rita Pavone, Vladimir Luxuria sono gli ospiti che hanno voluto collaborare con Dario al disco.
La parte visiva, contenuta nel DVD, è un complemento al disco, come fosse la storia stessa del progetto, quella che solo ascoltando non verrebbe raccontata. Ci sono tutti gli amici, in immagini e storie rubate alla vita in studio insieme a una raccolta di video integrali. Tratto dal cortometraggio di Gilberto Visintin “L’altra faccia della luna” (interpretato da Dario nel 2006) il video di “Ti sposerò”, dal vivo quello di “Capita” con Aida Cooper e la band al completo, e in studio – come un’estensione del making of – “Questo cielo è mio” con il Sunshine Gospel Choir al completo e “Il Viaggiatore” con Enrico Ruggeri. Non poteva mancare il video girato a Milano de “La grande sete”, la prima delle storie raccontate nel progetto, con la partecipazione di Andrea Mirò. A completare il dvd il contenuto extra di una serie di fotografie inedite di Dario. “Ognuno ha tanta storia” è un viaggio nella vita, nelle sue pieghe e nelle nostre, visto da uno sguardo artistico elegante. In più di una di queste storie, c’è un pezzo della storia di ciascuno di noi. C’è anche molto di più, ma in una presentazione davvero questo “di più” non ci sta.

DARIO GAY – Biografia
1982 Esordisce a “Il Talentiere”, concorso per artisti emergenti organizzato da Rita Pavone e Teddy Reno che lo notano e lo portano come ospite con loro in tour.

1985 Con “Oh Dolores” inizia la carriera artistica, vincendo il Premio Rino Gaetano. Inizia la collaborazione artistica con il team di Enrico Ruggeri.

1987 Firma il contratto con la RCA e pubblica il primo singolo che contiene “Melodrammatico” e “Diamante” scritte a quattro mani con Ruggeri. Presenta durante tutta l’estate, nei concerti di Enrico Ruggeri, le canzoni dal vivo accompagnato dagli Champagne Molotov.

1988 Si dedica alle registrazioni del suo primo album, di cui presenta un’anteprima durante la tournée estiva di Enrico Ruggeri che ne “La parola ai testimoni” inserisce “Le luci della sera” scritta con Dario.

1989 Esce il suo primo album “Nella vita di un artista c’è sempre un disco che ha per titolo il suo nome”, con la direzione artistica e la collaborazione di Enrico Ruggeri,  che partecipa alla realizzazione dei  testi di quasi tutto il disco. Nuovamente in tour con Enrico. Collabora alla composizione del testo di “Gemma”, pubblicata da Rita Pavone sull’album “Gemma e le altre”. “Dammi un’emozione”, il lato B del singolo tratto dall’album va in finalissima al Festivalbar e vince il premio della critica “Premio Rino Gaetano Grammy d’Autore”

1990 Partecipa al Festival di Sanremo tra le nuove proposte con la canzone “Noi che non diciamo mai mai”, arriva in finale e si classifica al 4° posto. Alla realizzazione del disco Rita Pavone e Marco Masini.

1991 Le radio inseriscono in playlist “Nonsoloamore”, anteprima del secondo album. Partecipa per la seconda volta a Sanremo, presentando in forma ironica e provocatoria,“Sorelle d’Italia”, ironico ritratto di vita dei viados e dei camionisti. Suscita un vespaio di polemiche, ma anche molteplici consensi da parte della critica e del pubblico, che dimostra di gradire questa canzone. Esce il suo secondo album, “Nonsoloamore”, che registra un discreto successo di vendite ed un più che soddisfacente consenso di critiche. Partecipa al tour di Gianni Morandi e Red Ronnie “Be-Bop-A-Lula Sotto la Tenda”, e come protagonista di un concerto a due voci con Valentina Gautier per tutta l’estate. Partecipa come ospite all’album di esordio di Luigi Schiavone, duettando in “Musicatriste” e “Tu mi cercherai”.

1995 “Basta Con Le Favole” viene pubblicata su cd singolo e patrocinato da Fonopoli e si avvale della supervisione di Renato Zero. Partecipa come ospite ad alcuni spettacoli di Zero, tra cui la “Maratona di Fonopoli” che si tiene al “Piper” di Roma nel luglio 1995.

1997 Compone il testo del singolo estivo degli O.R.O. “Rose rosse e caffè” in collaborazione con Enrico Ruggeri.
2001 Dopo qualche anno di ricerca e sperimentazione musicale ma soprattutto personale, finalmente prende forma un progetto musicale che convince Dario a ritornare alla sua attività di cantautore. Nasce il singolo “Domani è primavera”, sigla ufficiale del Gay Pride 2001.

2002 Rappresenta l’Italia al Festival di Musica Internazionale a Tematica Gay di Colonia “SONGCONTEST” con il brano “Le nuvole”, in duetto con “La Cristiana”.

2002 – 2003 Collabora alla realizzazione del nuovo progetto di Milva “Milva canta Merini”.

2005 L’anno è segnato dall’incontro con Rosario Di Bella che decide di proporsi come produttore del rientro discografico di Dario. Il nuovo singolo contiene due brani: “Ti sposerò” e “Il muro” cantata insieme a Rosario Di Bella.

2008 Si concretizzano le idee per il nuovo disco sulla lunga distanza che viene anticipato da “La grande sete” per la quale viene anche girato un video con la partecipazione di Andrea Mirò che su disco suona il violino. Il singolo contiene anche la versione de “Le Nuvole” cantata dal solo Dario e la riproposizione di “Mi Vorrai”, una delle pagine più intense del nuovo corso. Viene messo a fuoco il progetto “Ognuno Ha Tanta Storia”, fra Roma e Milano.

2009 Duetta con Enrico Ruggeri e Andrea Mirò in “Sulla strada” da “All In”, triplo cd di Enrico Ruggeri.
2010 “Ognuno ha tanta storia” è un disco doppio + DVD che esce per Edel.

DARIO GAYOfficial Site
_____________
ufficio stampa
L’ALTOPARLANTEwww.laltoparlante.it
PROTOSOUND POLYPROJECTwww.protosound.net

avatar

Autore: Protosound

Protosound Polyproject s.n.c. - ufficio stampa e promozione discografica - VOLUME! Records - indie label/Edizioni discografiche