Verderame in concerto al Circolo degli Artisti

Sabato 9 luglio, dopo l’uscita del loro disco d’esordio “L’Ultima Recita”, i VERDERAME saranno in concerto al Circolo degli Artisti di Roma (Via Casilina Vecchia, 42 – inizio concerto ore 21.30 – apertura locale ore 19.00 / ingresso gratuito – infoline: 06 70 30 56 84 – email: info@circoloartisti.it), per una serata all’insegna del rock con Fabrizio Morigi (voce, testi e chitarra), Valerio Salustri (chitarra), Valerio Sabbatini (basso) e Bruno Valente (batteria). Ad aprire il concerto sarà la band italiana Mary In June.

“L’ULTIMA RECITA” (Produzioni Indipendenti / Self), mixato dagli ingegneri del suono Gianluca Vaccaro e Fabio Patrignani, è l’album d’esordio dei VERDERAME. Il disco, composto da 13 brani più una ghost track e anticipato in radio dal singolo “Il Giardino Degli Aranci”, ospita nelle tracce “Rachele” e “Fast” il violino di Olen Cesari ed è caratterizzato da melodie vocali che si ispirano al rock degli anni d’oro. I testi, pervasi dall’inquietudine del presente in cui la rock band romana vive il proprio debutto musicale, sanno farsi eterei e rimanere sospesi fra il detto e il non detto, fra la realtà e l’immaginazione.

“Ogni canzone è un fraseggio a sé stante, come episodi di una storia giunta all’atto finale, come fasi di un periodo di crescita che prelude alla maturità della vita reale. Da qui il titolo dell’album” (Verderame).

Il VERDERAME è il nome comune del solfato di rame, utilizzato per proteggere le piante dall’attacco dei parassiti: è una barriera, una protezione, quasi un amuleto, una membrana che protegge dall’esterno, ma che al contempo mette in contatto con esso. Questa è l’anima dei VERDERAME, nuovo progetto musicale che nasce a Roma nel 2007, con l’intento di mescolare il groove degli strumenti analogici e riff di chitarra melodici a una vena di romanticismo. Fabrizio Morigi (testi / voce e chitarra), Valerio Salustri (chitarra), Valerio Sabbatini (basso) e Bruno Valente (batteria) sono quattro musicisti che si muovono fra più generi, la loro identità è fatta di sonorità vibranti e frasi di accompagnamento morbide su cui far appoggiare la voce. Filo conduttore della scelta musicale dei VERDERAME è l’omogeneità dei suoni, un tappeto sonoro che avvolge l’ascoltatore rievocando atmosfere colte di certo progressive anni ‘70. Gli strumenti storici, come il Mellotron dei King Crimson e dei Genesis e gli Space Echo usati da David Gilmour dei Pink Floyd, sono resi più contemporanei dal sapiente lavoro di postproduzione e mixaggio.

I Mary In June sono una band italiana dal nome inglese, nata nel giugno del 2010, che cantanto testi che hanno sapore del petrolio: Alessandro (voci, chitarre, testi), Aron (elettronica e synth), Marco (batteria) e Vincenzo (basso). “Ferirsi” è il loro album d’esordio: “Ferirsi suscita sensazioni da asfissia come se a parlare fosse la natura stessa vittima dell’inquinamento dell’uomo. L’ultima oasi, l’ultimo Eden che va tingendosi sempre più di nero. Un folk-rock venato di psichedelia e condito da elettronica che trova ben volentieri, in slanci energici, un punto di sfogo..”.

PRODUZIONI INDIPENDENTI è una casa di produzione specializzata in musica, videoclip e filmati pubblicitari. Nasce a Roma nel 2008 dall’idea di un musicista, un pubblicitario ed un esperto di produzioni cinematografiche. L’estetica è indipendente ed alternativa, ma il modo di agire professionale è quello tipico delle realtà di provenienza dei tre soci. Nel progetto sono coinvolti una serie di giovani e talentuosi produttori artistici, registi, direttori della fotografia, scenografi e lavoratori dello spettacolo, conosciuti durante passate esperienze professionali.

www.verderame.it
www.maryinjune.bandcamp.com

avatar

Autore: red

Pier Giorgio Tegagni: redazione e admin di Music Press.