Laura Lala e Sade Mangiaracina ospiti con Maria Pia De Vito a That’s All Folks

Laura Lala - Pure Songs - cd coverDomenica 8 maggio, alle ore 19.30, LAURA LALA e SADE MANGIARACINA saranno ospiti insieme a MARIA PIA DE VITO a “THAT’S ALL FOLKS” su Fandango Web Radio.

Nel corso della trasmissione, in diretta dal “Circolo degli Artisti” in via Casilina Vecchia, 42 Roma, LAURA LALA e SADE MANGIARACINA eseguiranno brani tratti da “PURE SONGS” (Jazz Collection/Halidon), il disco d’esordio deI LALA MANGIARACINA 4tet.

“PURE SONGS” è stato registrato e mixato presso gli studi dell’etichetta indipendente Jazz Collection e vede la partecipazione di eccellenze del panorama jazz italiano come Salvatore Bonafede (piano e Fender Rhodes), Piero Delle Monache (sax tenore) e Marco Spedaliere (sax soprano). L’etichetta ha deciso di produrre il disco a seguito del primo premio vinto dal quartetto all’interno del Saint Louis Jazz Contest 2008.

Pure Songs è un progetto nato dall’amore per la capacità comunicativa ed emozionale di una melodia, sia essa proveniente dal jazz o dal vasto e vario patrimonio di ascolti che ognuno di noi accumula e custodisce negli anni. Le musiche di Pure Songs sono la fonte l’ispirazione per la scrittura dei testi, che sono quindi strettamente legati ad esse, ne dipendono e ne sono il frutto. Il progetto nasce anche dall’amicizia e dalla collaborazione fra due musiciste, Laura Lala (cantante, autrice di alcune musiche e di tutti i testi) e Sade Mangiaracina (pianista ed autrice di alcune musiche), che hanno scoperto di condividere, oltre all’amore per il jazz e l’improvvisazione, la stessa passione per le “canzoni” e di attribuire grande valore al testo, alla sua interpretazione e alla sua composizione in inglese ed in siciliano, dialetto che appartiene alla cultura ed alle radici di entrambe.

«“Pure Songs” perché da un po’ di tempo rifletto sul concetto di purezza, intesa come sincerità, onestà, che poi sono i regali più grandi che secondo me ci ha lasciato il jazz – commenta Laura Lala – ne ho parlato con Sade e dall’incontro con la sua musica questa idea è diventata un progetto. L’uso del dialetto siciliano non è frutto di una scelta razionale ma d’istinto, rappresenta l’identità.»

A proposito del disco Salvatore Bonafede ha affermato: «Posso dirlo? Sono stufo dei progetti. La musica è filosoficamente inconoscibile, non un “progetto” che produca comunicati stampa di cui vantarsi, e trovare così qualche scrittura per una stagione, per poi essere dimenticato alla successiva. “Pure songs” è una briciola di musica in un mondo spietato. Produce storie, storie vere, dure e pure. Quelle di chi ama questo linguaggio allo stato puro.»

www.myspace.com/lauralalapa – www.myspace.com/sademangiaracina – www.jazzcollection.it

avatar

Autore: red

Pier Giorgio Tegagni: redazione e admin di Music Press.